mercoledì 18 ottobre 2017

BILANCIO JUVE: ANALISI SUL 2016/17 E NUOVE STIME SUL 2017/18




Nuove analisi sul bilancio 2016/17 e sulle stime del bilancio 2017/18 della Juventus sono disponibili su Fantagazzetta qui:

https://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/numeri/18_10_2017/bilancio-juve-le-nuove-stime-relative-alla-stagione-201718-276655






Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

25 commenti:

  1. Chiaro e dettagliato come sempre. Dal dato sulle imposte 2016/17 e dal passivo 2017/18, mi pare di capire una cosa: forse sarebbe convenuto contabilizzare la plusvalenza di Coman nel bilancio di quest'anno, invece che in quello precedente. Ipotesi sul perché di questa scelta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente hanno deciso di adottare sempre questo principio contabile e non essere più ondivaghi come in passato, non mi vengono in mente altri motivi.

      Elimina
  2. Ciao Marco,

    Grazie dell'articolo. Ti volevo chiedere se c'è modo di paragonare i premi variabili elargiti l'anno scorso con quelli di tre anni fa (per chiarezza i due anni delle finali). Sarebbe utile capire se già l'anno della finale di berlino c'era un sistema di premi simile.

    Per quanto riguarda il quadro generale, le proiezioni del risultato economico per i prossimi anni mi fa venire un po' di vertigini. Un paio di anni fa Agnelli disse che il business model della juve era da considerare sostenibile solo giocando i gironi di Champions (anche se, senza le buone campagne europee, secondo me avrebbe accumulato qualche bilancio in rosso). Ora diventa a mala pena sostenibile arrivandoci in fondo alla maledetta coppa!
    Certo, dall'anno prossimo gli incassi TV (sia serieA che champions) dovrebbero aumentare. Ma se ad esempio cambiasse il modo di spartirsi i diritti in serie A, la juve rischierebbe di non trarne molto beneficio.

    Secondo te non è una gestione un po' spregiudicata che fa leva sulla fiducia nella continua crescita dei reicavi televisivi?

    Grazie ancora dei preziosi aggiornamenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era meno di 25 milioni l'anno dell'altra finale. Dovresti trovare tutto negli articoli del periodo su questo blog. Quindi ora è molto più elevata. Concordo con te sui diritti tv, spero abbiano fatto bene i loro conti per il prossimo triennio perché coi dati che abbiamo non è semplice stimarli. Per quanto riguarda la gestione non la riterrei troppo spregiudicata, primo perché è l'unico modo per essere competitivi, secondo perché magari ci hanno azzeccato coi conti futuri, terzo perché comunque il bilancio è ancora sostenibile e quarto perché la rosa è di alto livello quindi nella peggiore delle ipotesi con una sola cessione di alto livello possono mettere a posto qualsiasi buco che eventualmente si dovesse creare.

      Elimina
  3. Salve,
    Quali informazioni supplementari ci si può attendere dall'assemblea di oggi?
    Ci saranno informazioni sulle cifre delle sponsorizzazioni 'minori' e le partnership?
    Come giudica le anticipazioni sulla riforma Lotti dei diritti TV?
    Leggendo la Gazzetta (mea culpa) sembra un effetto negativo sulla juventus.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'assemblea di oggi stanno già parlando quindi si fa prima a leggere direttamente cosa stanno dicendo che a fare supposizioni.

      Per quanto riguarda la riforma Lotti presa come l'ha spiegata la Gazzetta a spanne potrebbe costare alla Juve una ventina di milioni di mancati introiti, ma secondo me ci sono punti da chiarire per esempio sul metodo di calcolo degli spettatori (perché nel testo si dice principalmente quelli dello stadio non solamente quelli dello stadio... va capito che fattori correttivi interverranno) e sul fatto che siamo a fine legislatura e non è manco detto che questa legge riesca a passare scritta in quella maniera. Vedremo...

      Elimina
    2. Ho ascoltato gli interventi e sono veramente basito.
      In effetti pare che sia ancora da definire la parte sugli spettatori (20%).
      E' veramente allucinante che si arrivi a novembre senza ancora sapere di che morte morire l'anno successivo.
      Già c'è l'incertezza dovuta all'asta, in più il governo ha messo il carico della redistribuzione.
      So che non è il luogo in cui fare considerazioni politiche o sociali sul sistema Italia, ma vista la situazione si sarebbe per una volta potuta fare una riforma non con effetto immediato. Già è molto che non la facciano retroattiva.
      Ma come si pensa di incentivare ed aiutare gli investimenti in un paese gestito in questo modo?
      Sembra stupido, ma osservando le cose di poca importanza ma semplici come il calcio si capiscono meglio cose molto più complesse e generali.

      Elimina
  4. Salve, dopo aver letto un articoletto in un sito dedicato alla vecchia signora, ho ridato uno sguardo alla pagina di bilancio in cui si parla della risoluzione del contratto di Dani Alves (pg16):
    "
    Risoluzione contratto prestazione sportiva
    Nel giugno 2017 è stato risolto consensualmente il contratto di Alves da Silva Daniel in scadenza il 30 giugno 2018. Tale operazione genera un effetto economico positivo netto sull’esercizio 2017/2018 di € 9,5 milioni.
    "

    In genere nei comunicati, quando si parla di effetto economico positivo, ci si riferisce alle plusvalenze. Qui invece, non potendo essere tale, si deve riferire probabilmente al risparmio da ingaggio e procuratore.
    Confermi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però è strano, non è che ogni giocatore venduto dicono quanto si risparmia di ingaggio.
      Non vedo il motivo per cui lo debbano aver specificato.
      Non vorrei che fosse un modo per dire: l'abbiamo cacciato via a senza prenderci un soldo, ma ci guadagnamo comunque. Siccome già in passato la dirigenza è stata criticata per aver dato via gratis Lorente, Tevez, Giovinco...

      Elimina
    2. Mi sa che il motivo principale è proprio quello che dici tu... su Tevez se Bentancur si rivelerà un ottimo giocatore i giudizi andranno un po' rivisti...

      Elimina
  5. Conferma 70/75 milioni da Suning e amici..all Internazionale FC,voce altri ricavi da parti correlante e mto vicine alla proprietà cinese;fare anche le pulci al bilancio dei prescritti.please.Vincenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è da fare pulci è tutto chiaro e documentato quindi suppongo si siano mossi nell'ambito di un fair value deciso dall'Uefa anche considerato che prima il valore dei ricavi commerciali era molto sottostimato. Non fosse così lo farà sapere la stessa Uefa entro qualche mese. Vanno comunque differenziati i 56 milioni da parte correlate e gli altri 21 da altri investitori cinesi. Non c'è scritto da nessuna parte che questi ultimi non si possano ottenere siano essi 1 o 500 milioni... Non mi sembra comunque che il bilancio dell'Inter (nettamente inferiore ai 300 milioni escluse plusvalenze) abbia un fatturato sovrastimato rispetto al potenziale della squadra. Non mi attendo quindi richiami Uefa.

      Elimina
  6. 86 milioni,il 24% dell intero fatturato,valore di mercato giusto?parametrato al valore di una squadra come la Juventus che ha vinto 6 titoli e disputato 2 finali di Champions League secondo il mio modesto parere assolutamente no.Vincenzo Ciau

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il parametro dev'essere quello che viene permesso al PSG. E anche considerare il fatto che basta una qualificazione in Champions per alzare nettamente il fatturato e diminuire quella percentuale. Detto questo ci sono organismi terzi che decidono sulla questione quindi è inutile andare avanti a parere personali mossi da antipatie o simpatie personali. Detto questo è anche improprio parametrarlo con la Juve perché l'Inter per bucare il mercato asiatico sta perdendo molte sponsorizzazioni in Europa (infatti il fatturato europeo si è dimezzato) e si nota anche dal gran numero di pubblicità cinesi visibili durante le partite dell'Inter. In questa prima fase è molto sensato che Suning investa così tanto per ottenere un ritorno futuro. Non esistono cinesi che buttano soldi solo per far piacere ai tifosi... in questo le loro mosse sono molto più economicamente sensate di quelle degli sceicchi.

      Elimina
  7. Grazie x le risposte Marco: altra domanda se possibile: i 298 di prestito al tasso del 6,5% che Suning sotto forma di prestito soci eroga all Internazionale FC,sommato al debito che dovrà essere estinto nel 2019 nin comporta ulteriori e massicci investimenti x l azionista di maggiorana?!a detto come l uomo della strada..ma sti cinesi quando li recuperano sta montagna di soldi!?andare in Champions neu gironi porta 40 milioni in più di fatturato mica 500 milioni....per non parlare sella situazione finanziaria del Milan...scusami ma non torna nulla secondo me.grazie.Vincenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I soldi investiti per far conoscere il marchio Suning si recuperano con gli affari di Suning nel mondo non facendo attivi con l'Inter... Il debito del 2019 verrà sicuramente rifinanziato, quasi tutti i club sono indebitati e rifinanziano scadenza per scadenza.

      Elimina
  8. Per quanto il bilancio dell'inter sia interessante e quello del milan sia intrigante, qui credo ci si debba concentrare sulla juve. Dico questo non perchè il post è sulla juve (ci mancherebbe!!!), ma perchè le ultime proiezioni per i diritti TV della serie A del triennio 18-21 non mi lasciano tranquillo.

    La simulazione fatta da 'calcio e finanza' parla di 20 milioni l'anno in meno. Non voglio discutere se sia giusto o meno, ma sono sinceramente preoccupato della tenuta economica in queste condizioni. Ora, ovviamnete nulla è ancora definito al 100%, ma secondo me c'è sinceramente da proccuparsi. Un colpo simile obbligherebbe la juve a ridurre drasticamente il monte ingaggi e gli ammortamenti.
    Io credo (ma spero fortemente di sbagliarmi) che la programmazione economica sia stata fatta ipotizzando un aumento del 20-30% dei ricavi televisivi nazionali che vorrebbe dire 20-30 milioni in più. Trovarsi di botta con 20 in meno invece che 20 in più affosserebbe chiunque.

    Se questo dovesse essere confermato credo che in estate dovremo salutare Dybala, AlexSandro e provare a smaltire qualche contratto pesante di giocatori anziani. Si dovrebbe ripartire dai vari Mandragora, Orsolini e Spinazzola. Per carità, c'è di peggio, ma addio sogni champions e obbiettivo 4° posto.

    A dieci anni di distanza sarebbe (e voglio sottolinere il condizionale) un nuovo tzunami sul calcio italiano che stava appena cominciano a riprendersi. Di nuovo si prova ad affossare la juve per salvare tutte le altre. Ma in realtà si ucciderebbe solamente la serie A e il calcio italiano che continuerebbe ad accumulare anni di ritrdo su Germania, Spagna e Inghilterra. La juve ora ha 5 anni di ritardo, le altre almeno 10. Così le altre si rimetterebbero alla pari della juve ma la seria A sarebbe poi ai livelli del calcio portoghese, olandese e belga (ma senza la cultura sportiva di questi paesi abituati ad essere un mercato di secondo piano).

    Cosa possiamo fare come tifosi per far sentire la nostra voce?
    E come consumatori? Mi fa strano pensare che i soldi del mio abonamento tv vadano al benevento di turno.

    Ho finito il mio sfogo. Scusatemi, ma vedere il governo (fiorentino) e un ministro milanista che deliberatamente mi uccide la juve e solo la juve mi fa male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La simulazione di Calcio & Finanza è corretta se la suddivisione fosse quella, in realtà non è ancora stato deciso niente e la legge è modificabile come detto da Agnelli all'assemblea degli azionisti.

      Con 20 milioni in meno di ricavi al massimo si dovrà aumentare le plusvalenze, ammesso e non concesso che quei 20 milioni non vengano in tutto o in parte recuperati con l'aumento delle altre voci di ricavo. La programmazione economica del triennio 2018-2021 non è stata ancora fatta proprio per questo problema nel determinare i ricavi tv nazionali come detto sempre da Agnelli.

      Se viene venduto Dybala per almeno due anni se non tre i problemi di bilancio saranno zero qualsiasi sia la Legge Lotti...

      La Bundesliga non è economicamente più redditizia della Serie A.

      Tifosi e consumatori non possono fare nulla, al massimo ricordarselo quando votano...

      Elimina
    2. Certo, non è ancora definito niente. Ho usato infatti condizionali e spero che nulla di tutto quello che ho scritto succeda.

      Sul fatto che dovranno aumentare le plusvalenze siamo d'accordo, ma siamo già a livelli abbastanza alti di player trading, quindi temo che non sia sufficiente vendere sturaro e due giovani ex primavera per sistemare il bilancio. Conto anche sul fatto che i ricavi commerciali e il merchandising aumentino, ma non credo che siano sufficienti nel breve termine.
      Se quest'anno con 70 e passa milioni di plusvalenze si potrebbe avere un rosso di circa 35-40 milioni (arrivando ai quarti di champions), l'anno prossimo, dovendo riportare in equilibrio i conti ci vorrebbero oltre 100 milioni di plusvalenze senza aumentare ingaggi e ammortamenti. Ovvero vendere molto e comprare poco.

      Il ritardo del campionato italiano rispetto al tedesco non è sulle tv, ma su tutto il resto: stadi, merchandising, solidità economica, settori giovanili.

      Elimina
    3. http://www.calcioefinanza.it/2017/11/20/bilanci-e-risultati-sul-campo-la-juve-ostaggio-del-calciomercato/

      Proprio qualche giorno fa su calcio e finanza hanno esposto il tema della possibile dipendenza dal player trading in cui si potrebbe trovare la Juve. Lo scenario mi pare plausibile e mi preoccupa un po'.Mi piacerebbe avere un commento anche di Marco al riguardo.

      Elimina
    4. In parte è vero ma mi sembra che si siano completamente dimenticati che senza arrivare in finale di Champions il monte ingaggio cala a causa dei minori premi variabili. Inoltre suppongo che la Juve abbia idea di aumentare gli altri ricavi nei prossimi anni per sostenere il rialzo delle spese. In ogni caso avendo quasi 100 milioni di patrimonio netto la situazione è tale da potersi permettere un anno in rosso e poi vedere. Detto questo credo in effetti che fare plusvalenze sia necessario in futuro non solo per la Juve ma per quasi tutti i team europei perché tutti viaggiano al massimo possibile di costi dati i ricavi di una buona Champions (non a caso pure Real e Barcellona sono stati un po' più cauti negli ultimi mercati).

      Elimina
    5. Credo che la differenza fra la juve e gli altri team europei sia principalmente l'attesa sui ricavi da TV.
      In tutta Europa ci si aspetta ricavi in crescita, mentre per la juve va di lusso non diminuirli.
      Se poi arriva il canale della lega calcio che rischia il flop potrebbero essere dolori.
      A peggiorare la situazione c'è il vuoto di potere della lega.
      Poi spero di sbagliarmi e che l'asta dei diritti TV vada alla grande.

      Elimina
  9. Una domanda: ci sono cifre per l'accordo con Netflix per i 4 documentari del 2018?
    Chiedo perché ho letto che il man city dovrebbe prendere 10 milioni di sterline da amazon prime per una serie.
    Sarebbe interessante se ci fossero indiscrezioni anche sulla juve.

    RispondiElimina