venerdì 14 dicembre 2018

L’ANDAMENTO DEL RANKING UEFA aggiornato al 14 dicembre 2018





Nuovo appuntamento con la mia analisi dell'andamento del ranking Uefa per nazioni, in esclusiva su Fantagazzetta:


https://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/numeri/14_12_2018/ranking-uefa-aggiornato-al-1412-giornata-nera-per-litalia-348828




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 


 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html


martedì 11 dicembre 2018

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA - SERIE A, PREMIER LEAGUE E LIGA aggiornate al 11 dicembre 2018





Nuovo appuntamento con la classifica marcatori ponderata di Serie A, Premier League e Liga calcolata alla maniera di "Calcio e altri elementi". 

https://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/numeri/11_12_2018/classifica-marcatori-ponderata-1112-una-tripletta-lancia-salah-348660


Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

sabato 8 dicembre 2018

L'INTER AVRA' MAI IL FATTURATO DELLA JUVENTUS?






Per L'Ultimo Uomo, rispondo alla domanda di un lettore sulle possibilità per l'Inter di agganciare la Juventus come fatturato
:






Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

FANTA STAR CORNER: I GIOCATORI PIU' FALLOSI DELLA SERIE A






Per Fantagazzetta, torna la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana vediamo quelle dedicate ai giocatori più fallosi della Serie A:




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

giovedì 6 dicembre 2018

MIA INTERVISTA RILASCIATA A SUPERSCOMMESSE.IT






Online una mia intervista a Superscommesse.it con argomenti la nascita del blog e le mie favorite per Champions League ed Europa League.

https://www.superscommesse.it/notizie/calcio_e_altri_elementi__il_blog_di_calcio_a_360_gradi-11402.html





Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

mercoledì 5 dicembre 2018

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 14° GIORNATA 2018/19





Nuovo appuntamento con la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

Per ulteriori spiegazioni sulla modalità di costruzione della Media CEAE qui trovate l’articolo introduttivo della prima edizione: http://mds78.blogspot.it/2014/09/media-ceae-la-classifica-ponderata-di.html

Per specifiche sulla costruzione della Media CEAE per la stagione 2018/19 vi rimando invece all’articolo realizzato per Fantagazzetta subito dopo l’uscita dei calendari:
 https://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/numeri/27_07_2018/analisi-del-calendario-di-serie-a-le-difficolta-squadra-per-squadra-304741

Ricordo che la prima fascia rimarrà fissa per tutto il campionato indipendentemente dai risultati, mentre le altre verranno adattate mano a mano che si andrà avanti nella stagione rispetto alla reale forza dimostrata dalle squadre sul campo. 


Le fasce sono al momento le seguenti:

Prima fascia: Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan e Lazio
Seconda Fascia: Fiorentina, Torino, Sassuolo, Parma, Sampdoria
Terza Fascia: Atalanta
Quarta Fascia: Genoa
Quinta Fascia: Tutte le altre squadre  

Con la vittoria casalinga sul Bologna la Sampdoria è ritornata in seconda fascia a spese dell'Atalanta, che scende in terza.

Vediamo quindi come si presenta la Media CEAE dopo la quattordicesima giornata.

CLASSIFICA DI SERIE A CON LA MEDIA CEAE

Ricordo che il colore dello sfondo per ogni squadra dipende dalla rispettiva fascia e che a parità di punti le squadre sono inserite in classifica in ordine alfabetico. Inoltre, per esemplificare al meglio la situazione di ogni squadra, è la classica colonna con il punteggio mentre PD rappresenta il numero di Partite Difficili già giocate da ogni squadra (su un totale di 17 da disputare nel campionato).


Juventus e Napoli staccano il resto del gruppo di altri due punti grazie alle vittorie esterne rispettivamente a Firenze e Bergamo. Nelle prossime tre giornate capiremo finalmente quanti degli otto punti di vantaggio nella classifica reale dei bianconeri sono reali e quanti dipendono solo dal calendario fino a ora più favorevole, infatti la Juventus sarà impegnata in tre partite difficili di fila (Inter e Roma in casa e il derby in trasferta) mentre il Napoli avrà tre impegni facili (Frosinone e Spal in casa, Cagliari fuori) che riporteranno in equilibrio le difficoltà affrontate dalle due squadre. La Lazio perde due punti ponderati a Verona e viene avvicinato a un solo punto dal Milan.

In zona retrocessione si hanno i cambiamenti maggiori anche per il cambio di fascia fra Sampdoria e Atalanta che incide sui punteggi di qualche squadra di quinta fascia. La Spal compensa i due punti persi in casa con l'Empoli con la trasferta già disputata contro i blucerchiati, mentre il Cagliari ne perde due con il pareggio di Frosinone e due per il declassamento della trasferta di Bergamo. Rimangono comunque nelle ultime tre posizioni il Bologna (-1 per la sconfitta di Genova contro la Sampdoria), il Frosinone (-4 per il pareggio con il Cagliari e la partita già giocata a Bergamo) e il Chievo, che si mantiene a -28. 

Nel prossimo turno per mantenere il loro punteggio in Media CEAE basterà un pareggio a Juventus, Inter, Sampdoria, Torino, Cagliari, Frosinone, Fiorentina e Chievo mentre servirà una vittoria a tutte le altre. 

Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

IL METODO BERGVALL: UN MODO ALTERNATIVO PER ASSEGNARE 2° E 3° POSTO






Rado Il Figo ci racconta il "Metodo Bergvall".

Premessa

Erik Bergvall (1880-1950) fu uno sportivo svedese “a tutto tondo”, come d’uso per i pionieri, ricoprendo le figure di atleta, allenatore, dirigente e commentatore delle discipline "da vasca", dal nuoto alla pallanuoto, ma il suo nome è legato a un modo alternativo per scrivere la classifica nei tornei a eliminazione diretta, volto a rimuovere le distorsioni provocate dal sorteggio.

Tuttavia il suo "metodo" ebbe scarsa fortuna assoluta e quasi nulla in ambito calcistico, dove solo un torneo maggiore internazionale lo adottò, e in un'unica edizione: tuttavia è interessante analizzarlo, almeno per correggere com’è solitamente riportata quell’isolata applicazione in ambito calcistico nelle cronache attuali.

Euro 2016

Il "metodo base" è da me ricostruito analizzando un esempio di massima recuperato e i tornei dov'è stato adottato, nei quali ci si è discostati per esigenze pratiche (solitamente legate al basso numero di partecipanti), senza dimenticare che esiste anche una "seconda versione". Per semplificare, mi appoggio a un'esposizione "teorico-pratica", applicando il metodo Bergvall a Euro 2016 alla sola fase a eliminazione diretta, i cui esiti sono riassunti qui sotto.


Il tabellone è rimaneggiato per meglio comprendere gli incroci successivi: al medesimo scopo, ho usato colori e notazioni. Oltre alle consuete sigle FIFA per le nazionali e con i risultati delle partite estremizzati al massimo, ogni gara è rubricata con una sigla, dove la lettera rappresenta il turno (O: ottavi, Q: quarti, S: semifinali, F: finale) mentre F1 è la finale per il primo posto.

I dubbi di Bergvall

Bergvall si muoveva in ambito olimpico dov'è essenziale fissare i primi 3 posti, gli unici premiati con una medaglia; di fronte al panorama offerto dai risultati di Euro 2016, quali dubbi sorgono? Nessuno per il Portogallo: chi è in grado di battere ogni avversario oppostogli contro, di riffa o di raffa (come nella realtà), merita il 1° posto; piuttosto il dilemma è in capo alle avversarie affrontate dai lusitani. Concentrandosi su prima e ultima, la Francia è veramente degna del 2° posto perché superiore a tutte le altre concorrenti ad eccezione del Portogallo? Oppure i Galletti hanno avuto solo la fortuna di incontrare i lusitani per ultimi? E se fosse vero questo, allora la 2ª forza del torneo potrebbe essere la Croazia, jellata ad aver incrociato i ferri col Portogallo negli ottavi e quindi subito eliminata per un capriccio della dea bendata.
In realtà il tabellone di Euro 2016 prevede incroci prefissati in base ai piazzamenti ottenuti nei precedenti gruppi, a loro volta composti con un sorteggio pilotato per fasce di merito, ma all'epoca di Bergvall la pesca dalle urne era libera, per cui i suoi dubbi erano legittimi: un destino "cinico e baro" può condensare nella parte alta del tabellone le migliori 8 formazioni di Euro 2016, e nella parte bassa le peggiori 8 (e di qualcosa del genere si era anche parlato due anni fa, seppur… a parti invertite), per cui la Croazia può essere benissimo la 2ª forza presente e la Polonia la 3ª, nonostante i reali turni di eliminazione, mentre una Francia ipoteticamente da 9° posto, che con un tabellone "meritocratico" avrebbe al massimo ambito a figurare come la migliore eliminata negli ottavi, è salita fino al secondo gradino della graduatoria finale solo per l’aiuto di fortunati incroci.

Come rimediare alle bizze della sorte e assegnare 2° e 3° posto a chi lo merita davvero?

La soluzione

Bergvall pensò di affidarsi sempre a delle finali ma giocate con "spirito diverso"; se normalmente, il 1° posto va al Portogallo, quale vincitore della finale per il titolo, il 2° alla Francia, quale lì sconfitta, e il 3° al vincente della sfida fra Galles e Germania, semifinaliste perdenti, col suo metodo ognuno dei primi 3 posti è assegnato attraverso la disputa di una sua "finale autonoma" grazie all’allestimento di un secondo torneo per l'argento, cui segue (di norma) un terzo per il bronzo.

Nonostante le premesse, nel torneo per l'argento le squadre iniziano da turni diversi in base a quando sono state eliminate. Pertanto:
- dal I turno partono le 8 eliminate agli ottavi
- dal II, le 4 eliminate ai quarti;
- dal IV, le 2 semifinaliste perdenti;
- dalla finale per l'argento, la sconfitta nella finale per l'oro.

Il tabellone degli incroci è il sottostante:


Le rubriche delle gare seguono quanto detto nel primo tabellone (ora con I: primo turno, II: secondo turno, III: terzo turno; IV: quarto turno), cui s’integrano, aggiungendo “v” per vincente e “p” per perdente, e dove SA e F2 sono, rispettivamente, la semifinale e la finale per l'argento.

Il tabellone è disegnato in modo di ritardare fino all'ultimo la possibilità che due squadre affrontatesi nel torneo per l’oro s’incrocino in quello per l’argento.

Infatti, una regola particolare del metodo Bergvall stabilisce che in tal evenienza non si giochi una rivincita ma si mantenga il risultato conseguito in precedenza senza riscendere in campo.

Gli incroci sono intuitivi, più facili da cogliere che da spiegare. A grandi linee, il I turno è diviso in due blocchi; nelle sfide dispari si affrontano le perdenti degli ottavi dispari, e nelle sfide pari, le eliminate negli ottavi pari; gli accoppiamenti sono tali per cui la “somma” degli ottavi sia uguale a 8 per le sfide “dispari” e a 10 per le “pari”. Così definite le 4 sfide, sono poi piazzate nel tabellone partendo dall’alto per le “dispari” e dal basso per le “pari” (la perdente del secondo ottavo è così nella quarta gara, mentre la sconfitta nel primo è nella prima). Per facilitare la lettura, gli avversari del I turno provengono dalle partite con uguale colore del primo tabellone.

Da qui in avanti si prosegue ancora più agevolmente: nel II turno, le vincenti del I affrontano la “corrispondente” eliminata nei quarti (per cui la chi è prevalso nella terza gara affronta chi è caduto nel terzo quarto). Il III turno è tutto dedicato alle vincenti del II, allo scopo di dimezzarle, con sfide che seguono l’ordine del tabellone, e avere le due avversarie nel IV turno per le due sconfitte nelle semifinali per l’oro, con accoppiamenti che seguono quanto detto per il II turno. Infine, le due vincenti del IV turno si scontrano per designare chi contende l’argento alla sconfitta nella finale per il 1° posto.

Vediamo come si sarebbe svolto il torneo per l'argento a Euro 2016, ipotizzando che a prevalere in ogni gara, con un fittizio 1-0, sia sempre la squadra meglio classificatasi nella realtà.


La Francia "conferma" il 2° posto battendo nell'apposita finale il Galles.
Il torneo per il bronzo è solo eventuale, accedendovi le squadre che hanno subito sconfitte esclusivamente contro Portogallo e/o Francia, cioè contro le prime 2 classificate; è facile verificare come sia solo una a rispondere a tale requisito, il Galles, al quale è assegnato direttamente il 3° posto senza dover scendere in campo una terza volta.

Tutto bene? In realtà il metodo Bergvall ha alcuni difetti congeniti che provo a esporre.

Le controindicazioni

Innanzitutto, i primi 3 posti sono assegnati con 3 distinti tornei disputati, inevitabilmente, in ordine decrescente d'importanza: è lecito chiedersi quanto l'interesse si mantenga vivo man mano che si prosegue, specie se si dovesse allestire pure la competizione per il bronzo.

In secondo luogo, se è vietato rigiocare partite già viste nel torneo per l'oro, Irlanda, Islanda e Germania concorrono in quello per l'argento già sapendo che non potranno mai coglierlo: dovessero centrare la finale per il 2° posto, non la giocherebbero nemmeno, essendo state eliminate dalla Francia nel torneo per il 1° posto, perdendola virtualmente ma almeno con la certezza di vedersi attribuire direttamente la 3ª piazza finale. Nell'intero impianto è decisivo il IV turno per l'argento perché, per quanto si ritardino gli incroci fra squadre già affrontatesi, ciò non può protrarsi oltre detto livello, e non sempre gli esiti garantiscono uno svolgimento "naturale" del torneo, come nell'esempio sopra riportato ovvero come accadrebbe con una SA fra Italia e Belgio (qui non contano le gare dei gruppi). Infatti, se a prevalere nel IV turno fossero:
- Italia e Germania, i tedeschi superano a tavolino SA, avendo battuto gli italiani nei quarti di Euro 2016, e altrettanto a bocce ferme perdono F2 contro la Francia, essendo stati superati dai Galletti nelle semifinali; tuttavia, la Germania centra il bronzo, essendo l'unica ad aver perso 2 volte solo con Francia e/o Portogallo, per quanto entrambe le volte contro i transalpini (una in campo e l'altra sulla carta);
- Galles e Belgio, i britannici, avendo sconfitto i Diavoli Rossi nei quarti di Euro 2016, volano direttamente in F2.

È pertanto essenziale che (almeno) le 2 gare del IV turno si giochino contemporaneamente, a evitare ovvi disinteressi (provo a immaginare l'impegno belga sapendo che il Galles ha battuto l'Italia, p.es.).

Inoltre, può verificarsi un caso curioso da far venire i brividi ai tifosi bleu.

Se i tifosi di Benfica e Juventus piangono…

…pensando alle finali continentali perse, quelli della Francia non ridono, se s'ipotizzasse che il criterio di prevalenza in ogni gara fosse l'alfabetico, ottenendo questo panorama nel torneo per l'argento.


Assegnati così l'oro al Portogallo e l'argento al Belgio, rimane il bronzo, per il quale si deve stavolta allestire l'apposito torneo, per quanto limitato alla finale fra Croazia e Francia, le uniche sconfitte 2 volte solo contro lusitani e Diavoli Rossi, dove, valendo l'ordine alfabetico, s'imporrebbero gli uomini con la maglia a scacchi. La Francia centra pertanto una terrificante serie di 3 finali perse una dietro l'altra… nello stesso torneo (e pure in casa), essendo stata sconfitta di fila nelle gare assegnanti il 1°, 2° e 3° posto!

La versione alternative

Come anticipato, dalla struttura appena illustrata ci si è discostati più volte, in particolare sorvolando sulla norma proibente la ripetizione di gare già giocate. La principale alternativa vede sempre disputare un torneo per il 2° e uno per il 3° posto ma… semplificando l’uno e complicando l’altro. Infatti, la corsa per l'argento si riduce a queste 3 gare:


In sostanza, il 2° posto è un affare fra le 4 squadre eliminate da chi ha vinto l'oro, una conclusione che fa a pugni con le premesse di Bergvall. Nel caso di Euro 2016, nel I turno si affrontano Polonia e Croazia; chi vince, fronteggia in semifinale il Galles per decidere chi contenderà l'argento alla Francia.
Viceversa, nel torneo per il 3° posto scendono in campo 12 squadre, cioè tutte tranne le due già medagliate e le due eliminate nel I turno e nella semifinale per l'argento.


Il torneo per il bronzo ricalca quello di base per il 2° posto, dopo aver tolto le sfide "più alte". Nel I turno si mantengono le 3 gare “integre” rimaste, mentre la perdente del settimo ottavo (che avrebbe affrontato chi era stato eliminato al primo colpo dal vincitore dell’oro), vola direttamente al III turno, a “sostituire” l’eliminata nei quarti mancante, così come la finalista perdente per l’argento subentra all’altrettanto assente semifinalista per l’oro. Un’altra piccola deviazione si ha nel II turno, dove le eliminate nei quarti sono inserite in ordine inverso (cioè partendo dal basso e non dall’alto).

Per maggiore chiarezza, completo il tabellone riprendendo Euro 2016 e facendo vincere sempre la meglio classificata reale (per cui l'argento è andato alla Francia dopo aver battuto il Galles in finale e con Croazia e Polonia qui tagliate fuori).



Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA - SERIE A, PREMIER LEAGUE, LIGA E CHAMPIONS LEAGUE aggiornate al 4 dicembre 2018





Nuovo appuntamento con la classifica marcatori ponderata di Serie A, Premier League e Liga calcolata alla maniera di "Calcio e altri elementi". 

https://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/numeri/04_12_2018/classifica-marcatori-ponderata-2711-aubameyang-svetta-in-premier-league-343290


Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

domenica 2 dicembre 2018

CAMPIONATI STRAMPALATI: GLI SPAREGGI "BUONISTI" DI SAN MARINO






Dopo aver analizzato le bizzarrie del campionato belga, Rado il Figo ci racconta il particolare regolamento del campionato di San Marino.

Premessa

Se si eccettua la prima edizione, il campionato di San Marino è sempre stato assegnato con la disputa di spareggi (play off) caratterizzati, tranne che nel loro esordio, dal concedere a tutte le partecipanti letteralmente una "seconda occasione"; giocati in gara unica, con eventuale ricorso a supplementari e rigori, una squadra ne è definitivamente eliminata quando incorre nella seconda sconfitta, costituendo un unicum nel panorama europeo (e nel resto del Mondo, a mia conoscenza, solo in Nuova Zelanda vi è qualcosa di analogo).
Nel corso del tempo, si sono succedute più formule ma qui mi limito a descrivere l'attuale che, come le precedenti, è di primo acchito di non facile comprensione.

Prima parte stagionale

Le 15 squadre affiliate alla federazione sammarinese giocano tutte in prima (e unica) divisione, e sono divise in 2 Gruppi, A e B, da 7 e 8 formazioni l'uno, le cui composizione e numerosità variano di stagione in stagione. Ogni squadra gioca due volte contro le compagini del proprio gruppo e una volta contro quelle dell’altro, per cui le 8 del gruppo più numeroso disputano una gara in più (21 contro 20). Le prime 3 classificate di ogni gruppo sono ammesse agli spareggi.

Spareggi

Gara 1: Seconda Gruppo A contro Terza Gruppo B

Gara 2: Seconda Gruppo B contro Terza Gruppo A
Il primo turno di partite non ha nulla di strano, essendo gli scontri incrociati fra seconda di un gruppo e terza dell'altro.

Gara 3: Perdente Gara 1 contro Perdente Gara 2
È, di fatto, la finale per il 6° posto, che inaugura la serie di gare analoghe dove il piazzamento in palio è assegnato non alla vincente bensì alla perdente, sancendone la definitiva uscita di scena. Qui è ancora immediato verificare come chi perde, incappa nel secondo rovescio (peraltro consecutivo); il 6° posto è così attribuito alla peggiore delle seconde e delle terze, mentre il 5° non va alla vincente ma è deciso da Gara 6.

Gara 4: Prima Gruppo A contro Prima Gruppo B

Gara 5: Vincente Gara 1 contro Vincente Gara 2
Ecco il primo deragliamento rispetto alle strade tradizionali: chi si attende le 2 semifinali con sfide incrociate fra prime e vincenti delle due gare iniziali, s'imbatte invece nei primi 2 quarti di finale “reali” e con sfide fra “pari ruolo” – prima contro prima e vincente contro vincente – a designare la protagoniste della prima semifinale.

Gara 6: Perdente Gara 5 contro Vincente Gara 3
È la (preannunciata) finale per il 5° posto, poiché anche chi soccombe qui è giunto alla seconda sconfitta (il Vincitore di Gara 3 ha perso o Gara 1 o Gara 2); pure il 5° posto va pertanto o a una seconda o a una terza.

Gara 7: Vincente Gara 4 contro Vincente Gara 5
È la prima semifinale, con un biglietto per la finale per il titolo in palio fra la migliore delle prime e la migliore delle seconde e delle terze; al contempo è pure il terzo quarto di finale, perché chi perde ha la possibilità di giocare la seconda semifinale.

Gara 8: Perdente Gara 4 contro Vincente Gara 6
L'ultimo quarto di finale rimette in gioco la vincente del gruppo sconfitta nel primo quarto di finale, concedendole la seconda occasione contro la peggiore delle seconde e delle terze ancora in gioco, ma è pure la finale per il 4° posto che così può andare anche a una prima.

Gara 9: Perdente Gara 7 contro Vincente Gara 8
La seconda semifinale vale anche come finale per il 3° posto e designa la seconda finalista.

Gara10: Vincente Gara 7 contro Vincente Gara 9
È la finale per il titolo nonché l'ultima gara in programma. Tutto bene? Insomma: i più attenti si saranno accorti che, nella smania di concedere una seconda occasione a tutti, ci si è paradossalmente dimenticati di accordarla alla formazione più meritevole di averla. L'unica partecipante agli spareggi tagliata fuori alla prima sconfitta è quella che la patisce qui, dove è di scena la vincente di Gara 7, cioè l'unica squadra ad aver collezionato esclusivamente vittorie fino a questo punto. E dire che la soluzione per ovviarvi è pure semplice e non si discosta dal concetto di fondo: basterebbe prevedere una "ripetizione" di Gara 10 se a prevalervi fosse la Vincente di Gara 9, poiché chiunque perdesse poi questa "bella" sarebbe incappato nella seconda sconfitta.



Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

FANTA STAT CORNER: RECUPERATORI DI PALLONI, MEDIA VOTO E CARTELLINI






Per Fantagazzetta, torna la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana vediamo quelle dedicate ai battitori di corner:




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html