giovedì 5 dicembre 2019

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 14° GIORNATA 2019/20





Nuovo appuntamento con la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

Per ulteriori spiegazioni sulla modalità di costruzione della Media CEAE qui trovate l’articolo introduttivo della prima edizione: http://mds78.blogspot.it/2014/09/media-ceae-la-classifica-ponderata-di.html

Per specifiche sulla costruzione della Media CEAE per la stagione 2019/20 vi rimando invece all’articolo realizzato per Fantagazzetta subito dopo l’uscita dei calendari:
 
http://www.calcioealtrielementi.com/2019/07/media-ceae-analisi-del-calendario-di.html

Le fasce sono al momento le seguenti:

Prima fascia: Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan, Lazio, Atalanta
Seconda Fascia: Fiorentina, Cagliari, Verona
Terza Fascia: Parma
Quarta Fascia: Bologna
Quinta Fascia: Tutte le altre squadre  

Con la vittoria di Napoli il Bologna subentra all'Udinese, sconfitta fuori casa contro la Lazio, in quarta fascia. 

Vediamo quindi come si presenta la Media CEAE dopo la quattordicesima giornata.

CLASSIFICA DI SERIE A CON LA MEDIA CEAE

Ricordo che il colore dello sfondo per ogni squadra dipende dalla rispettiva fascia e che a parità di punti le squadre sono inserite in classifica in ordine alfabetico. Inoltre, per esemplificare al meglio la situazione di ogni squadra, è la classica colonna con il punteggio mentre PD rappresenta il numero di Partite Difficili già giocate da ogni squadra (su un totale di 17 da disputare nel campionato).



La Juventus perde quattro dei suoi cinque punti ponderati di vantaggio sull'Inter a seguito del pareggio interno contro il Sassuolo e della partita già giocata dai nerazzurri a Bologna. Anche Lazio e Roma hanno già giocato al Dall'Ara e per questo salgono in par avvicinandosi al duo di testa proprio alla vigilia degli scontri diretti.

L'Atalanta, vincente a Brescia, rimane sola al sesto posto ma si trova a -9 avendo avuto il calendario finora meno impegnativo dell'intera Serie A. Sale all'ottavo il Milan grazie alla vittoria nella partita difficile di Parma. Scendono al nono posto a -12 la Fiorentina, sconfitta in casa dal Lecce, e il Napoli battuto al San Paolo dal Bologna. 

In zona retrocessione perdono contatto con il gruppo il Brescia battuto in casa dall'Atalanta che però ha avuto finora il calendario più complicato della Serie A al pari di Lecce e Sampdoria, il Genoa superato in casa dal Torino e la Spal sconfitta nella partita difficile di San Siro contro l'Inter. 

Nel prossimo turno per mantenere il loro punteggio in Media CEAE basterà un pareggio a Juventus, Inter, Lazio, Roma, Verona, Milan, Bologna e Udinese mentre servirà una vittoria a tutte le altre. 

Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA - PREMIER LEAGUE, LIGA e CHAMPIONS LEAGUE aggiornate al 4 dicembre 2019





Nuovo appuntamento con la classifica marcatori ponderata di Premier League e Liga calcolata alla maniera di "Calcio e altri elementi". 

https://www.fantacalcio.it/approfondimenti/numeri/04_12_2019/classifica-marcatori-ponderata-estero-27-11-in-champions-lewandowski-insidia-haaland-376950

Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA - SERIE A aggiornata al 3 dicembre 2019





Nuovo appuntamento con la classifica marcatori ponderata di Serie A calcolata alla maniera di "Calcio e altri elementi". 

https://www.fantacalcio.it/approfondimenti/numeri/03_12_2019/classifica-marcatori-ponderata-serie-a-03-12-lautaro-martinez-sale-sul-podio-376887


Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

domenica 1 dicembre 2019

FANTA STAT CORNER - ASSIST DA FERMO: I BATTITORI DI CORNER






Per Fantacalcio.it, torna la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana le statistiche dedicate ai battitori di corner:




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 

 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

venerdì 29 novembre 2019

L’ANDAMENTO DEL RANKING UEFA aggiornato al 29 novembre 2019





Nuovo appuntamento con la mia analisi dell'andamento del ranking Uefa per nazioni, in esclusiva su Fantacalcio.it
:

https://www.fantacalcio.it/approfondimenti/numeri/29_11_2019/ranking-uefa-aggiornato-al-29-11-l-italia-avra-4-squadre-in-champions-anche-nel-2021-22-376701




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 
 

Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html


mercoledì 27 novembre 2019

IL SORTEGGIO (?) PER EURO 2020





Rado Il Figo analizza per Calcioealtrielementi.com il sorteggio di Euro 2020 a pochi giorni dall'evento, previsto per sabato.

Premesse

Terminati i gironi di qualificazione a Euro 2020, i quali hanno definito le prime 20 finaliste nelle prime 2 classificate di ognuno di loro, e definiti gli spareggi da cui usciranno gli ultimi 4 biglietti per il torneo cosiddetto “itinerante” (per non dire “a 12 organizzatori”), è tempo di analisi sul sorteggio che definirà il volto dei 6 gruppi della fase finale.

Nell’occasione, diventa interessante appurare come si sia giunti alla paradossale situazione del Belgio, e le lamentele scaturite: nonostante sia testa di serie (anzi, la migliore delle squadre di prima fascia), si ritrova già inserito in un determinato gruppo senza essere un ospitante (come lo era inizialmente, salvo poi costringere l’UEFA a depennare Bruxelles per ritardi organizzativi, sostituendola con Londra, dove si giocheranno così tre gare di gruppo oltre alle programmate semifinali e finale) ma pure con le tre avversarie, di fatto, decise o da decidere a tavolino, senza un ricorso diretto della pesca dalle urne. In effetti, posso anticipare come i Diables Rouges siano stati particolarmente sfortunati, finendo intrappolati in una perversa serie di circostanze difficilmente prevedibili.

Gli spareggi

Usando, per brevità, da qui in avanti le sigle triletterale FIFA per identificare le federazioni (fed), parto dalla Nations League (UNL) 2019 per illustrare come sono stati composti i 4 percorsi degli spareggi per Euro 2020. Qui sotto riporto la sua classifica globale e definitiva, dove il numero a destra di ogni fed indica la relativa posizione, con un asterisco a evidenziare le 12 ospitanti, mentre i colori ricordano le Leghe (rosso per la A, celeste per la B, verde per la C e giallo per la D), dove i toni più scuri individuano le prime dei 4 gruppi cui ognuna è suddivisa.


Evidenzio come la classifica sopra riporta si differenzi dalle analoghe finora usate o pubblicate. Infatti:

a) rispetto a quella adottata per i sorteggi dei gruppi eliminatori di Euro 2020, variano le prime 4 posizioni assolute, dettate dagli esiti delle finali di UNL 2019 (all’epoca ancora da giocare) mentre ai fini suddetti si ripiegò sui risultati ottenuti nei gironi. Potrebbe parere un particolare di eccessivo formalismo, ma se POR, NED, ENG e SUI non si fossero qualificate direttamente a Euro 2020, avrebbero dato vita agli spareggi di Lega A con accoppiamenti delle semifinali prefissati in POR-SUI e NED-ENG (curiosamente… i medesimi delle finali di UNL, decisi però dal fato);
b) le posizioni di ALB, MNE e CYP (Lega C) sono le corrette, mentre solitamente qualcuno (come il Guerin Sportivo) piazza la prima alle spalle delle altre due, considerandola erroneamente come una delle 4 retrocesse in D, quando a scendere di categoria in realtà era CYP (prima della ristrutturazione della UNL);
c) infine, nonostante ufficialmente sia stata presentata come la medesima, diverge anche da quella utilizzata per riformulare la composizione delle Leghe per la prossima edizione di UNL: sostanzialmente, le prime 4 posizioni di ogni Lega (ovviamente esclusa la A) si scambiano con le ultime 4 della Lega superiore. P.es., le posizioni dalla 9ª alla 12ª sono occupate da BIH, UKR, DEN e SWE, mentre quelle dalla 13ª alla 16ª da CRO, POL, GER e ISL.
Vediamo ora gli esiti dei gironi eliminatori di Euro 2020, usando le medesime convenzioni cromatiche, di sigla e di asterisco, con i tre numeri a destra di ogni fed a indicare, nell’ordine, punti, partite giocate e differenza reti.


Rammento appena come il rischio, abituale e irrimediabile, di classifiche potenzialmente falsate dalle squadre virtualmente o matematicamente già eliminate, che affrontano le ultime partite del girone con pochi stimoli, concedendo pure spazio a volti nuovi, qui, quando sono toccate le fed giunte prime nei gironi di UNL, si abbina al vantaggio per queste di poter affrontare gli spareggi (di cui sono certe protagoniste nell’ipotesi peggiore) con forze più riposate e avendo avuto l’occasione di visionare possibili innesti in contesti più competitivi delle consuete amichevoli (ammesso che si riesca ancora ad allestirle). Tanto più considerando come gli spareggi fanno parte di Euro 2020 e non di UNL 2019, con annesse conseguenze su diffide e squalifiche.
Combino ora gli esiti dei gironi eliminatori di Euro 2020 con la classifica globale di UNL 2019, annerendo le fed già qualificate direttamente al (principale) torneo continentale come prima ovvero seconda del proprio gruppo.


Fortunatamente, fra gli scenari alternativi, si è verificato uno dei più semplici, poiché ogni Lega esprime almeno una spareggiante e solo la A ha tutte le prime già qualificate. Senza eccessivi svolazzi di fantasia, sarebbe bastato che dal Gruppo J fosse passata la BIH con l’ITA, perché le cose si complicassero (se qualcuno è curioso, posso spiegare nei commenti i dettagli).

In tale contesto relativamente agevole, le spareggianti sono così scelte, partendo dalla Lega D a salire fino alla A:
a) le prime classificate dei gruppi (PRIME);
b) se una o più prime si fossero qualificate, subentrano le meglio piazzate nella Lega interessata (SUB);
c) se a questo punto vi fossero meno di 4 spareggianti provenienti dalla Lega interessata, i posti vacanti sono integrati dalle meglio piazzate delle (i) Leghe inferiori, se è presenta almeno una prima ovvero (ii) in assoluto, se non vi sono prime (INT).

Osservando il processo descritto, le 16 spareggianti sono le seguenti:


Entrare negli spareggi fra le prime comporta la sicurezza di giocare quelli della Lega di provenienza, certezza assicurata a subentranti ed integranti solo qualora siano presenti esattamente 4 squadre della loro Lega. Nello specifico, se SVK, IRL e NIR restano assegnate agli spareggi di Lega B, al contrario un sorteggio decide chi fra BUL, ISR, HUN e ROU rimane in quelli di Lega C, con le altre 3 dirottate verso quelli di Lega A. Detto sorteggio è libero, non soccorrendo la cautela regolamentata di tentare di avere più organizzatrici possibili fra le qualificate: infatti, HUN e ROU rientrano fra queste, ma così pure la SCO, inamovibile dagli spareggi di Lega C quale prima. Pertanto, uno dei due percorsi fra l’A e il C vede tra le sue protagoniste due organizzatrici: essendo stato pescato ISR, è perciò il primo, mentre il B vede la sola IRL, così come il C la citata SCO, mentre il D è privo di tale figura (dettaglio non trascurabile, vedi infra).

Distribuite le 16 spareggianti nei 4 percorsi, gli abbinamenti per le semifinali (a gara unica in casa della meglio piazzata) sono determinati a tavolino osservando i principi del tabellone tennistico, mentre il sorteggio decide la semifinale (in grassetto) la cui vincente disputa la finale in casa, per un quadro finale così definito:

Lega D: GEO-BLR e MKD-KOS
Lega C: SCO*-ISR e NOR-SRB
Lega B: BIH-NIR e SVK-IRL*
Lega A: ISL-ROU* e BUL-HUN*

Le fasce

Come di consueto, il ranking UEFA ha dettato la composizione delle 4 fasce di merito da 6 squadre l’una alla base del sorteggio dei gruppi finali di Euro 2020. Tuttavia, si registrano due novità:

a) il ranking ha un nuovo volto, avendo abbandonato la precedente versione in favore di una identica a quella usata per la UNL. Quindi, niente più somma delle medie punti per gara negli ultimi tre tornei maggiori (Europei e Mondiali), tutte variamente corrette, in favore di una classifica che privilegia la posizione conquistata nel gruppo eliminatorio, seguita da punti, differenza reti, reti segnate, ecc., avendo cura di stralciare quanto ottenuto contro la sesta per chi proviene dai 5 gruppi dall’F allo J;
b) nessun vantaggio è accordato né alle organizzatrici né al detentore, che pertanto rimangono nella fascia di competenza. Unica eccezione nel caso in cui, comunque non verificatosi, le due organizzatrici di un gruppo appartenessero alla stessa fascia, dove si sarebbero operati quegli spostamenti da una fascia all’altra tali da rendere minime le differenze rispetto alla situazione originale.
La circostanza per cui le 4 qualificate via spareggi non sono ancora note, disputandosi dopo il sorteggio, è irrilevante ai fini della composizione delle fasce; infatti, chiunque acceda per tale via, nel suo girone eliminatorio è giunto al massimo al terzo posto, per cui inevitabilmente finisce nell’Urna 4, dove sono identificati come “Vincitore degli spareggi di Lega X” (SpX), mentre il consueto asterisco riporta il numero di organizzatrici coinvolte (e quindi ancora in corsa per l’accesso alla fase finale).

Ciò detto, abbandonando la ormai inutile diversificazione cromatica, e ricordando come i numeri a destra di ogni fed indicano, nell’ordine, piazzamento, punti e differenza reti nel gruppo eliminatorio (i 3 discriminanti concretamente usati), la composizione delle 4 urne è la seguente:


Il caso belga

Con 10 organizzatori coinvolti, fra certi e impegnati negli spareggi (ricordando che almeno una fra ROU e HUN sarà inevitabilmente eliminata nel percorso di Lega A), ci si attenderebbe che solo altrettanti posti nei gruppi finali siano già direttamente assegnati. Invece, come illustrato qui sotto (sotto al nome di ogni girone sono riportate le due ospitanti, e le componenti sono in ordine di fascia, dall’alto verso il basso), questi sono 13:


Partendo dalle teste di serie, com’è possibile che anche BEL e UKR siano già immesse, rispettivamente, nel Gruppo B e C, pur non essendo delle organizzatrici come le altre 4 (ITA, ENG, ESP e GER)? Tutto dipende dal vincolo degli scontri vietati, già adottati nelle eliminatorie e confermati tali e quali per la fase finale, che impedisce, per evidenti ragioni di opportunità, gli abbinamenti fra 6 coppie di squadre, fra cui RUS e UKR. Pertanto, con due gruppi senza testa di serie abbinata a tavolino, ma con il B interdetto all’UKR, inevitabilmente questo è stato assegnato al BEL, così come altrettanto ineluttabilmente il C all’UKR, per cui, all’atto pratico, tutte le squadre di prima fascia sono state collocate direttamente nel rispettivo girone (come uso ai Mondiali dal 1974 al 1994).

Da qui s’innesta la catena di sfortunati eventi caduta sul capo del BEL: il Gruppo B è l’unico ad avere le due organizzatrici già sicure (la DEN oltre la RUS), che i Diables Rouges affronteranno pure in trasferta, e anche l’incertezza sulla formazione di quarta fascia è prossima allo zero. Essendo 4 di queste già poste nei Gruppi dal C all’F, ne restano in ballo 2 (le due peggiori seconde, quindi le migliori ell’urna, almeno sulla carta) ma una volta estratto il nome di quella destinata al Gruppo A dell’ITA, al BEL toccherà l’altra unica residua. In conclusione, come anticipato, il BEL ha i 4 aspetti del suo destino nella fase finale (Gruppo e avversarie) tutti decisi senza alcun ricorso diretto al sorteggio.

Le qualificate via spareggio

Come esposto nel paragrafo precedente, anche le 4 qualificate dagli spareggi hanno il gruppo predeterminato, lasciando così solo FIN e WAL quali squadre dell’Urna 4 senza meta fissata. Se non desta stupore che la vincente del percorso B vada nel Gruppo E così come quella del percorso C vada nel D, poiché vi sono coinvolte, rispettivamente, IRL e SCO, ospitanti i citati gironi, un po’ di sorpresa dovrebbero generare le collocazioni nel Gruppo C di chi emergerà dagli spareggi di Lega D, dove non è presente nessuna organizzatrice, e nel Gruppo F del trionfatore degli spareggi di Lega A, dove oltre l’HUN (ospitante il Gruppo F) è impegnata la ROU, la quale ospita proprio il Gruppo C.
In effetti, la sistemazione diretta sopra illustrata non è definitiva, potendo mutare se negli spareggi di Lega A s’imponesse la ROU, nel qual caso le squadre di quarta fascia dei Gruppi C ed F s’invertono, in modo da permettere alla formazione di Bucarest di giocare nel girone ospitato.

Anche qui, si tratta di una soluzione particolare ma codificata in anticipo, per limitare al massimo l’incertezza sugli esiti del sorteggio dovuta alla mancata conoscenza dell’identità delle qualificate via spareggi. Infatti, se un percorso, come quello di Lega A, vede coinvolte due organizzatrici di gruppi diversi, si applica la seguente procedura:

a) il vincitore è assegnato al Gruppo ospitato da una delle due fed organizzatrici scelta per sorteggio (essendo stata estratta l’HUN, chi vince gli spareggi di Lega A va nel Gruppo F);
b) quale squadra di quarta fascia nel Gruppo organizzato dall’organizzatrice non sorteggiata è collocato il vincitore di uno degli altri 3 percorsi, scelto fra quello che delinea il quadro più chiaro (per cui, essendo inamovibili gli spareggi di Lega B dal Gruppo E e quelli di Lega C dal D, chi vince gli spareggi di Lega D va nel Gruppo C);
c) solo se l’organizzatrice non sorteggiata vince gli spareggi, le posizioni sopra indicate s’invertono.

In tal modo, gli esiti del sorteggio dei gruppi sono confermati al 75%; nel concreto, il vincitore degli spareggi di Lega A rimane nel Gruppo F se è l’ISL, la BUL o l’HUN mentre si sposta nel Gruppo C esclusivamente se è la ROU, invertendo le posizioni col trionfatore del percorso di Lega D, qualunque esso sia.
Personalmente, non comprendo perché nella lettera b) si sia scelto l’accoppiamento col vincitore di un altro percorso e non con una qualsiasi altra squadra di quarta fascia.
Una stortura (per me) improvvidamente derivante dalla collocazione diretta dei vincitori degli spareggi ove impegnate delle organizzatrici, è più facilmente colta ricorrendo a un esempio (fra i vari): se ISR vincesse il percorso di Lega C, sostanzialmente giocherà le 3 gare del Gruppo D sempre… in trasferta. Infatti, tolto il confronto con l'ENG disputato a Londra, nelle altre due partite sarà di scena a Glasgow, cioè nel campo di quella SCO che ha eliminato negli spareggi, con prevedibile tifo contro (o diserzione) del pubblico di casa…

Gli scontri vietati

Ritorno un attimo sul vincolo degli scontri vietati: oltre al citato RUS-URK, potenzialmente ve n’è in ballo un altro, SRB-KOS, entrambi impegnati negli spareggi (rispettivamente di Lega C e D), ma con effetti (apparentemente) inesistenti.

Infatti, da un lato la restrizione si estende anche alla mera presenza nella sede della controparte sgradita, per cui l’UKR non poteva finire nel Gruppo B nemmeno se la RUS fosse stata già eliminata; dall’altro, cade una volta terminati i gironi, non prolungandosi nella successiva fase a eliminazione diretta, il cui tabellone, già confezionato, è immodificabile per evidenti motivi di gestione del torneo. Pertanto SRB e KOS (ammesso che si qualifichino entrambi) possono scontrarsi solo dagli ottavi in avanti senza patemi, fra l’altro non ospitando gare nessuno dei due.

Più spinosa la situazione russo-ucraina: osservando per analogia quanto dettato per gli spareggi per il medesimo vincolo, se lo scontro vietato dovesse avere luogo, sarebbe disputato in sede neutrale e/o a porte chiuse. Per cui, per semifinali e finale non vi sono problemi, essendo giocati in ENG, così come per gli ottavi, dove non sono previsti intrecci fra squadre dei Gruppi B e C.
I problemi sorgono quindi per i quarti, dove sono possibili due confronti diretti e due gare con o una o l’altra in campo, equamente divisi nelle due fattispecie. Infatti, RUS-UKR può giocarsi sempre fuori dalla RUS ma in un caso in GER e nell’altro in AZE, campo non so bene quanto neutro. Così come, dove può essere di scena una sola antagonista, se per il quarto di Roma si può dormire sonni tranquilli, un’orchestra di sirene d’allarme preventivo deve suonare per quello di stanza a San Pietroburgo, dovesse piombarvi l’UKR, evenienza verificabile se si qualifica dai gironi come terza e battendo negli ottavi la prima del Gruppo F (un intreccio verificabile nell’8,3% dei casi possibili). In entrambe le circostanze, dubito che la gara a spalti deserti sia rimedio sufficiente ma reputo pure impraticabile privare la sede prefissata di un quarto di finale all’ultimo istante (si pensi ai biglietti già venduti).

Le prospettive dell’Italia

Ritorno sulle fasce di merito, riproponendole qui sotto annerendo le fed già collocate d’ufficio.


I nomi da evitare da ognuna delle 3 fasce ancora disponibili sono, nell’ordine, FRA, POR e WAL, per il comprovato valore tecnico (più che per occupare il primo posto in ogni urna), ed essendo il Gruppo A l’unico con 3 posizioni ancora da coprire, l’ITA è l’unica cui potrebbe capitare tutt’e 3. Una prospettiva tutt’altro che rosea ma almeno relegata al 2,5% degli scenari totali (1 su 40), percentuale raddoppiata al 5% (1 su 20), fermandosi alla “terribile coppia” FRA-POR, un ambo che può uscire però anche sulle ruote di ENG, ESP e GER.
Le speranze di “morbidezza” non sono altrettanto nette: se dall’Urna 2 è da evitare la FRA, è difficile trovare una contendente gradita al 100%, fosse anche la POL. Dalla fascia 3 si può agognare una fra CZE e AUT mentre dai “materassi” l’unica alternativa al WAL è l’auspicabile FIN (già affrontata nelle eliminatorie).

Puntando lo sguardo più in avanti, il Gruppo A è quello con gli accoppiamenti nella fase a eliminazione diretta più duri, accomunato al D: giungere primi o secondi è indifferente, sotto questo punto di vista, poiché si affronta sempre negli ottavi una seconda e nei quarti o una prima o una terza, con prime e seconde provenienti in entrambe le circostanze dai Gruppi B e C (più ampio il ventaglio delle terze, come ovvio), a piazzamento invertito.
Fra le curiosità, Roma ospita gli Azzurri nelle 3 gare del girone ma ben difficilmente sarà campo di casa nei quarti: l’ITA deve essere una delle 4 terze ripescate e battere negli ottavi la vincente del Gruppo E, combinazione realizzabile solo nell’1,7% dei casi. Prima di gridare al complotto, anche RUS e GER possono giocare i quarti sul terreno amico esclusivamente superando il girone come terze (ma con percentuale del 4,2%) mentre il solo AZE avrebbe goduto del vantaggio arrivando secondo nel Gruppo A (12,5%).


Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA - PREMIER LEAGUE e LIGA aggiornate al 27 novembre 2019





Nuovo appuntamento con la classifica marcatori ponderata di Premier League e Liga calcolata alla maniera di "Calcio e altri elementi". 

https://www.fantacalcio.it/approfondimenti/numeri/04_12_2019/classifica-marcatori-ponderata-estero-27-11-in-champions-lewandowski-insidia-haaland-376950

Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca qui
http://mds78.blogspot.com/2014/09/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 13° GIORNATA 2019/20





Nuovo appuntamento con la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

Per ulteriori spiegazioni sulla modalità di costruzione della Media CEAE qui trovate l’articolo introduttivo della prima edizione: http://mds78.blogspot.it/2014/09/media-ceae-la-classifica-ponderata-di.html

Per specifiche sulla costruzione della Media CEAE per la stagione 2019/20 vi rimando invece all’articolo realizzato per Fantagazzetta subito dopo l’uscita dei calendari:
 
http://www.calcioealtrielementi.com/2019/07/media-ceae-analisi-del-calendario-di.html

Le fasce sono al momento le seguenti:

Prima fascia: Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan, Lazio, Atalanta
Seconda Fascia: Fiorentina, Cagliari, Verona
Terza Fascia: Parma
Quarta Fascia: Udinese
Quinta Fascia: Tutte le altre squadre  

Vediamo quindi come si presenta la Media CEAE dopo la tredicesima giornata.

CLASSIFICA DI SERIE A CON LA MEDIA CEAE

Ricordo che il colore dello sfondo per ogni squadra dipende dalla rispettiva fascia e che a parità di punti le squadre sono inserite in classifica in ordine alfabetico. Inoltre, per esemplificare al meglio la situazione di ogni squadra, è la classica colonna con il punteggio mentre PD rappresenta il numero di Partite Difficili già giocate da ogni squadra (su un totale di 17 da disputare nel campionato).



La Juventus allunga a +5 sull'Inter vincendo la sua partita difficile sul campo dell'Atalanta. I nerazzurri finora sono la squadra che ha affrontato il calendario meno insidioso al pari dell'Atalanta. 

Nella lotta per i primi quattro posti si mantengono a -2 Lazio e Roma, perde invece due punti il Cagliari che non va oltre il pari a Lecce. Aumenta il distacco fra le terze e la sesta dato che Atalanta e Fiorentina hanno perso le loro partite difficili rispettivamente in casa contro la Juventus e a Verona, facendosi raggiungere proprio dal Verona e dal Napoli a -9. Il Milan rimane a -11 con il pareggio interno contro il Napoli guadagnando due posizioni grazie alla sconfitta dell'Udinese in casa della Sampdoria e al pareggio del Parma a Bologna.

In zona retrocessione sempre più ultima la Spal, che ha pareggiato in casa col Genoa e ha avuto un calendario un po' più semplice delle rivali dirette più vicine in classifica. Al diciottesimo posto troviamo appaiate il Brescia (che ha perso un punto a Roma) e il Genoa (che ne ha persi due a Ferrara).

Nel prossimo turno per mantenere il loro punteggio in Media CEAE basterà un pareggio a Roma, Verona, Milan, Parma, Sampdoria, Sassuolo, Udinese, Bologna, Lecce, Brescia e Spal mentre servirà una vittoria a tutte le altre. 

Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html